Il Cigno Nero

Il Cigno Nero (Black Swan) è un film del 2010 diretto da Darren Aronofsky.

La protagonista, Nina è una ballerina di danza classica che vuole la parte del cigno nel “Lago dei cigni” fatta da Thomas Leroy. Lui le assegna il ruolo, ma pensa che forse Nina non ha la sensualità necessaria per le parti in cui il cigno nero seduce il principe.

Nina evidenzia una sofferenza psicologica che si mostra in diversi sintomi, dall’autolesionismo (si graffia la schiena fino a sanguinare), a veri e propri deliri, passando dal disturbo alimentare.

Gli aspetti relativi al disturbo alimentare vanno dal voler controllare l’appetito per ricercare la perfezione, alla dipendenza dal parere degli altri, al conflitto non dichiarato con la madre.

In diverse scene del film si rintraccia il problema di Nina e alcuni tratti ricorrenti legati ai disturbi alimentari. La ballerina restringe molto l’assunzione di cibo  e a volte mette in atto comportamenti di espulsione, come il vomito.

Un film dal forte impatto emotivo, che trasmette tutta la passione e la sofferenza di Nina.