Ansia generalizzata

Come sapere se l'ansia generalizzata ti riguarda?

Vi racconterò di Elisabetta, una persona inventata, col fine di illustrarvi le caratteristiche dell’ansia generalizzata. 

Elisabetta ha 24 anni, è all’ultimo anni di università, studia alla facoltà di Giurisprudenza e sta preparando la tesi. Inoltre si è lasciata da poco con Luca, il fidanzato con cui stava da diversi anni, poiché lui decide di trasferirsi in Australia, e d’accordo i due pongono fine alla relazione. Elisabetta da circa 8 mesi prova ansia e preoccupazione quasi tutti i giorni, fatica a dormire durante la notte e spesso il peso che sente al petto le fa passare l’appetito. A volte prova anche forte nausea, tachicardia e difficoltà a respirare. Quando prova a studiare ha difficoltà a ricordare le informazioni o a concentrarsi e si sente spesso irrequieta e con i nervi a fior di pelle.

Ma cosa permette di definire il confine tra ansia che rientra nei range medi e ansia per la quale è necessaria una psicoterapia? Principalmente due elementi: 1. la dimensione eccessiva delle preoccupazioni 2. l’impatto negativo che l’ansia ha sul funzionamento psicosociale dell’individuo. 

Confrontata con gli attacchi di panico, l’ansia generalizzata ha sintomi meno intensi, ma più protratti nel tempo e quindi ugualmente debilitanti. Non è necessario che siano presenti tutti i sintomi riportati da Elisabetta, ma la presenza di alcuni di essi, per un periodo superiore a sei mesi, potrebbe richiedere un supporto psicologico.

Alcuni dati:

 Il 5% della popolazione del mondo soffre di ansia generalizzata (Organizzazione Mondiale della Sanità) soprattutto donne. Di questa percentuale solo un terzo di rivolge a psicologi o psicoterapeuti, in quanto i sintomi fisici dell’ansia spesso portano le persone a rivolgersi ad altre figure professionali (es. medico di base, cardiologo, pneumologo, gastroenterologo).

Suggerimenti bibliografici

Questi libri possono essere utili per chiarirsi le idee su ansia e emozioni, e da affiancare in un eventuale percorso psicoterapico.

Altre difficoltà legate all'ansia

Oltre al disturbo d’ansia generalizzato, esistono altri tipi di difficoltà legate all’ansia. Attacchi di panico, disturbo da stress post-traumatico e fobie specifiche sono tra i più diffusi.

Come ridurre l'ansia?

Di seguito alcuni degli strumenti utilizzati in psicoterapia per ridurre i sintomi ansiosi.